Il cammino di Armida Barelli

WhatsApp Image 2022-07-15 at 15.03.39

Armida Barelli, una donna la cui figura ha importanza continua ad influenzare costantemente i nostri giorni, anche i secoli avvenire e sicuramente anche i ricordi.

Anche Armida Barelli come ognuno di noi è chiamata a condurre e a costruire il proprio cammino giorno dopo giorno, scelta dopo scelta esperienza dopo esperienza. il suo cammino è stato però segnato da una irremovibile fede, che è stata molte volte l’unico appiglio in tutto il disagio in cui viveva. Come affermato nel libro, quello di Armida è stato un cammino ininterrotto, lungo, molto faticoso ma che ha portato numerosissimi frutti che toccano la nostra realtà influenzando notevolmente le nostre vite. Questa donna, è stata ed è esempio per tutti noi.

Nasce da una famiglia milanese dell’alta borghesia e grazie alla possibilità che i suoi genitori le offrono, Armida sin da subito ha iniziato il suo percorso culturale interfacciandosi con numerose realtà che davano modo alla sua visione del mondo di allargarsi sempre di più. in qualsiasi posto si recasse, portava con sé una scia di allegria, semplicità, leggerezza e l’amore incondizionato nei confronti di Dio. Affermava a chiunque incontrasse che il segreto per amare Dio era fidarsi di lui, questo infatti è stato anche il suo segreto che ha fatto si che la sua stessa vita fosse esempio vivente del Suo amore.

La battaglia che nel corso del tempo ha svolto è stata quella della riconoscenza della figura della donna all’interno del panorama culturale e storico della società, si è interessata infatti delle donne e del ruolo che dovevano rivestire. Ha dato voce ai cuori e alle anime della gente che necessitavano speranza: Armida è speranza. Lei è l’incarnazione della gioia e dell’amore infatti amava le creature con tutti i doni che Dio gli aveva dato con la sua intelligenza, con la sua forza. Il suo cammino, come quello di tutti, incontra spesso delle crepe, delle difficoltà, dei problemi, ma Armida consigliava a tutti coloro i quali si rivolgeva, di fare riferimento ad un talismano, il suo era proprio quello nella fede, l’amore e la dedizione completa nella figura di Dio e nella sua parola, è stata l’opportunità che ha fatto risorgere la speranza in lei è nella sua vita.

La sua passione e il suo amore interminabile ha fattosì che si concretizzarsi in una struttura, che ospitasse tutte le donne: nesce nel 1918 la gioventù femminile di azione cattolica, un luogo di ritrovo per tutte le donne che avessero come unico obiettivo quello di aiutare il prossimo e di formare la propria figura personale all’interno della società, essendo sempre guidati dalla fede in Dio. Inizia così il percorso di rivincita e di speranza che tutti attendevano; pian piano infatti queste strutture diventano sempre più frequenti in moltissime parti del mondo, sempre più grandi sempre più popolate è il sogno di Armida si inizia a concretizzare. Come sempre però non si viaggia mai da soli e anche questa grandissima donna ci insegna l’importanza della compagnia, infatti durante il suo viaggio è stata accompagnata da numerosissime personalità tra cui amici, parroci, vescovi e persino i pontefici. Queste persone sono state il suo perno e hanno dato l’opportunità a numerosissime vite di imparare l’importanza della speranza e ad affidarsi alla parola di Dio.  Armida non si è mai arresa infatti, ha continuato a divulgare il suo messaggio di amore anche nei periodi peggiori della storia, come le guerre mondiali e i suoi insegnamenti sono giunti in numerosissime parti del mondo, facendo sì che il suo desiderio fosse realizzato. Infatti, grazie ai suoi compagni di viaggio a creato e ha fondato l’Istituto secolare delle missionarie della regalità di Cristo, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, e numerosissimi punti di ritrovo all’interno del quale si proclamava amore e accoglienza.

Tutti colori i quali erano vicini ad Armida erano luce, emanavano gioia e amore sconfinato perché avevano capito l’importanza dell’affidarsi alla parola di Dio e dell’amore che costantemente ci viene donato. Alla sua scomparsa, sono nati numerosissimi centri che continuano a diffondere la sua parola e le sue idee, infatti, molte sono le realtà che sono da esempio per noi che siamo ancora il viaggio, per il cammino che ci stiamo costruendo. Riempiamo il nostro cuore di gioia, fede, è tantissima voglia di vivere e impariamo a gustare il mondo come ha fatto Armida Barelli.

Articolo di Nicla Caprio

 




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Url: http://www.acmolfetta.it/web/2022/07/18/il-cammino-di-armida-barelli/