Search
Giovedì 22 ottobre, ore 2020
  • :
  • :

Relazione di fine triennio del Coordinatore di GIovinazzo

Vorrei iniziare il mio breve intervento nel ricordo di chi ci ha lasciato durante questo triennio Enzo e Don Benedetto due persone che per molti di noi sono stati dei punti di riferimento per tenacia e senso di responsabilità. E sono queste caratteristiche che sarebbe bello ritrovare anche questa sera.

Da poco si sono concluse le assemblee parrocchiali nelle quali abbiamo ritrovato un nuovo vigore ponendoci degli obiettivi per il prossimo triennio ma come ricordato in qualche assemblea di Giovinazzo esiste un’unica AC e noi come aderenti dobbiamo cercare di renderla sempre più bella, per questo ricordo l’importanza di questo momento e dell’assemblea Diocesana.

All’inizio del triennio appena concluso come coordinamento ci siamo posti l’obiettivo principale di costruire ponti, costruire relazioni raccogliendo l’invito che Papa Francesco ha rivolto ai giovani durante la GMG del 2016 a Cracovia.

Dei ponti prima di tutto con l’AC Diocesana, coinvolgendo sempre più i consiglieri e diocesani e i membri d’equipe durante i coordinamenti e nella realizzazione delle varie iniziative proposte.

Dei ponti tra le parrocchie raccogliendo le esigenze delle singole realtà e proponendo sinergie, nascono quindi le esperienze di campi scuola interparrocchiali e i percorsi interparrocchiali per Giovani. Per queste esperienze ringrazio tutti coloro che a vario titolo durante questo triennio hanno risposto con entusiasmo alle iniziative proposte.

Dei ponti con altre realtà, in primis è stata rinnovata la nostra partecipazione all’interno dell’Osservatorio, una realtà sempre più presente sul territorio e attiva specialmente nell’organizzazione della scuola di democrazia. La partecipazione all’interno di questo organismo durante questo trienno ha assunto un respiro più diocesano, la rappresentatività è garantita da tre membri di presidenza di Giovinazzo, ovviamente la partecipazione è aperta a chiunque ne voglia far parte.

inoltre durante questo triennio l’AC ha iniziato a dialogare con scuole (per esempio durante l’organizzazione della Via Crucis) e anche con associazioni come il Touring Juvenatium e il presidio Libera sicuramente nel prossimo futuro si potranno fare belle cose insieme.

Un dialogo c’è stato anche con Diocesi per il centro cittadino, con Nunzia abbiamo voluto fortemente fare in questa sede l’assemblea il centro cittadino è il punto di riferimento per tutta la città, l’invito è nonostante le difficoltà “logistiche” a dar valore a questo luogo che ci viene messo a disposizione.

Questo triennio abbiamo posto le basi per il prossimo coordinamento. Dopo aver creato legami tra di noi e con le varie realtà, sarebbe bello che ci si ponesse come obiettivo quello di essere presenti sul territorio anche con un evento concreto targato AC (in coordinamento si parlava di allargare l’iniziativa avviata in qualche Parrocchia di avere un’attenzione particolare per qualche zona del paese) per sensibilizzare la cittadinanza a dei nuovi stili di vita.

Un’altra attenzione potrebbe essere quella di continuare la costruzione di legami fruttuosi, e per esempio cercare di dialogare con le altre associazioni giovanili presenti sul territorio al fine di organizzare eventi di sensibilizzazione o proporre e promuovere percorsi interparrocchiali anche per altri settori come quello dei giovani adulti.

Infine permettetemi un ringraziamento a Nunzia, alla Presidenza per il loro supporto costante, e a tutto il coordinamento che nonostante le difficoltà incontrate ha dimostrato di essere compatto e collaborativo.

All’inizio di questa riflessione facevo riferimento al senso di responsabilità ed è lo stesso che richiamo ora per i nominativi dei consiglieri e per il ruolo di coordinatore, proviamo a metterci tutti in gioco, sentiamoci chiamati in causa chiedendoci cosa posso fare per rendere la mia AC più bella?




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Url: http://www.acmolfetta.it/web/2020/02/16/relazione-di-fine-triennio-del-coordinatore-di-giovinazzo/