Search
Martedì 01 dicembre, ore 2020
  • :
  • :

“C’è di più”: dieci anni dopo, ancora tanta gioia!

Io c’ero.

Alle 5:00/5:30 del mattino del 30 ottobre 2010, prima ancora dell’alba, a Villa Borghese a gonfiare palloncini all’elio (e poi col fiato) con i fari accesi di una macchina, insieme agli altri “portafesta” che avrebbero rallegrato l’evento nazionale “C’è di più”.

Quel giorno 50mila acierrini e 10mila giovanissimi vivevano uno dei più straordinari momenti della storia e degli eventi live, veri e propri e non con le dirette social, di Ac.

Fui trascinata in quest’avventura da una delle presenze storiche nella mia vita.

Il 30 ottobre è da anni un secondo compleanno per me, una festa nel cuore ovunque sia  – che poi, col tempo si sono aggiunti altri eventi degni di memoria e felicità per me!

E oggi, un decennio dopo, mentre custodisco tanti dettagli, “C’è di più” non è solo un ricordo vibrante e vitale di un momento passato ma ricco di echi e riverberi. No, è uno stile.

In questo indefinibile 2020, le parole di quell’inno Acr che risuonavano in un evento di piazze (sì, al plurale, perché gli acierrini festeggiavano a Villa Borghese e i giovanissimi in Piazza del Popolo, dopo aver inondato Piazza S. Pietro per l’incontro con Benedetto XVI) sono fari (già, proprio come quelli dell’auto in quella mattina che ancora dormiva).

C’è di più nel donare, che nel prendere e lasciare e quest’anno quante volte abbiamo pensato di prendere solo quello che saremmo stati capaci di tenere (sotto controllo, dentro di noi, nella memoria di un pc o un cellulare, nel bilancio delle relazioni) e lasciare andar via i momenti più complicati, le paure, i ricordi più forti?

C’è di più nel calore di un abbraccio, nel donare un sorriso a chi mi è accanto accidenti, quanti sorrisi dispensati dietro una mascherina in questi mesi e per fortuna almeno segnalati dagli occhi. E quanti abbracci ho dovuto evitare, di dare e ricevere, ma i pochi concessi o arrivati senza preavviso e senza richiesta, quanto calore mi hanno regalato!

C’è di più in queste mani, in questo cuore c’è il soffio dell’Amore sì, nelle mani che da mesi igienizziamo più del solito, che toccano e accarezzano meno ma che non smettono di salutare, cercare l’altro anche solo su schermi touch. Ma sono certa che dentro ogni cuore soffi davvero un Amore più grande e se non lo sentiamo, ci toccherà sgomberarlo ciò che lo affolla.

Il 30 ottobre di una decade fa, con un vestito giallo e improponibili mani di gommapiuma a forma di “più” ho accolto e “dato il cinque” a così tanti bambini che mi sentivo dentro un fiume umano, di cui a fatica scorgevo gli argini. In un evento così enorme non mi ero mai ritrovata. Oggi è improponibile, ma non lo sarà per sempre.

Per questo oggi celebro i 10 anni di “C’è di più” con più speranza e gratitudine, con più consapevolezza e fiducia.

Che la vita scivola non per sfuggire ma per prendere forme nuove, regalarci visioni non ancora contemplate, combinazioni altre.

Nel mio piccolo provo a renderle onore, cercando di lasciare spazio – nelle giornate, nelle preghiere, nei pensieri, nei racconti – a quello che sempre ha da dire.

Fare memoria è richiamare ragioni, atmosfere, prospettive e dire che “c’è di più”.

Prendendo in prestito le parole da Jovanotti, come posso io non celebrarti vita?

Nel 2010 non avevamo ancora whatsapp, i cellulari facevano foto e video ma non c’erano i back up automatici; esistevano i social network e in un vecchio gruppo dei portafesta qualcuno aveva scritto di rivederci almeno una volta l’anno. Chiaramente non è accaduto, ma i desideri non si disperdono. Chissà, forse ci ritroveremo. Intanto, da allora sono rimasta in contatto con Andrea, che sa celebrare la vita molto più di me e sa fare comunità attorno a sé, e Matteo, tra i giovani che sanno mettersi in gioco per la collettività.

All’Ac, alla vita e alle relazioni belle che mi porto dietro, infinitamente grazie!

Diventiamo grandi insieme, diamo luce a questo mondo… ce n’è davvero bisogno!

 

Susanna M. de Candia




Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Url: http://www.acmolfetta.it/web/2020/10/30/ce-di-piu-dieci-anni-dopo-ancora-tanta-gioia/