Search
Mercoledì 28 giugno, ore 2017
  • :
  • :

ACR – CIRCOndati di Gioia

acr-manifesto-2016_web-3Carissimi Responsabili ed educatori Acr,

la categoria della compagnia, che caratterizza questo nuovo anno associativo, intende favorire non solo l’incontro personale con Cristo, ma anche e soprattutto l’incontro con la Chiesa, consapevoli di appartenervi.
Lo slogan “CIRCOndati di GIOIA” esprime l’invito ai ragazzi a portare gioia a tutti coloro a cui vanno incontro. Lo leggiamo circondàti come status di cristiani, secondo il nostro modo di essere Chiesa, e lo leggiamo circòndati se lo intendiamo come invito che vogliamo che ciascun ragazzo faccia alle persone che incontra, invogliandole a venire al circo dell’Acr.
Infatti l’ambientazione di quest’anno accompagna i ragazzi nell’affascinante vita del CIRCO. In questo mondo troviamo i tratti caratteristici della Chiesa, comunità di persone che porta il suo spettacolo in giro per il mondo per seguire la propria missione: portare un sorriso a tutte le persone che incontreranno.
Nei circensi esiste un senso di appartenenza molto profondo, che viene da lontano, e durante il loro cammino i piccoli sperimenteranno la bellezza di scoprire un mondo autenticamente, nuovo.

A come ASSOCIAZIONE

Come già accade da diversi anni, riproponiamo per tutti gli educatori Acr, per i responsabili e per gli assistenti, l’Incontro diocesano degli educatori, in occasione del quale tornerà a parlarci Anna Teresa Borrelli, Responsabile nazionale dell’Acr.

Il PFR diocesano per aspiranti educatori Acr per esigenze logistiche e organizzative sarà concentrato nei primi mesi dell’anno associativo, mentre solo l’ultimo appuntamento coinciderà con il PFR unitario.
Il percorso feste rimane invariato, confermeremo infatti le Veglie parrocchiali per la Pace che si sono rivelate lo scorso anno una buona intuizione per far vivere ai ragazzi un momento serio di approfondimento della proposta nazionale, con una mediazione diocesana, insieme alle famiglie e ad altri gruppi della comunità parrocchiale.
Sarà rinnovato il gruppo EDR (Equipe Diocesana dei Ragazzi) che affronterà un nuovo triennio approfondendo a livello diocesano la proposta dell’Acr. È auspicabile che tutte le realtà parrocchiali decidano di aderire eleggendo – secondo quanto previsto dal vademecum redatto dall’equipe diocesana – il proprio rappresentante per far “sentire la propria voce”, ma soprattutto per “sentirne l’eco” in parrocchia.
Per favorire la partecipazione di tutti i responsabili agli incontri con l’equipe diocesana, nel planning annuale sono state anche inserite le date previste per programmare e verificare le varie iniziative.
In occasione dell’anno straordinario dedicato alle assemblee, abbiamo elaborato un percorso assembleare a misura di ragazzi per vivere con consapevolezza il ricambio delle cariche sia a livello parrocchiale (Bella è l’Acr) che a livello diocesano (AC Photographer).

B come BENE COMUNE

La proposta nazionale per il Mese della Pace coinvolgerà e provocherà i ragazzi dando loro modo di conoscere una realtà critica che, anche se a pochi chilometri di distanza, li sorprenderà e darà loro modo di contribuirne attivamente al miglioramento tramite l’acquisto di un simbolico gadget.

C come COMUNITÀ

Lo spettacolo del circo ha tutte le caratteristiche di una festa: luci, musica, allegria, entusiasmo e gioia. Gli artisti circensi – scrive Giovanni Paolo II – sono veri e propri “artigiani della fede”, autentici dispensatori di gioia, di meraviglia e di stupore. Ci piace pensare che anche i nostri ragazzi diventino “artigiani della fede”, che sappiano aprire ai loro “visitatori” uno spazio di festa e amicizia e sappiano donare ai loro amici un sorriso e uno sguardo che infonda conforto e fiducia.
Ci sostengono in questo obiettivo la regola di vita “Tutto in regola” e i sussidi personali per ragazzi di Avvento e Quaresima, oltre gli strumenti associativi per gli educatori come WIP, In Famiglia e Shemà. Daremo particolare evidenza alla proposta nazionale per campi scuola “Laudato si, con Francesco discepoli e custodi”, che vuole introdurre i ragazzi nel vivo del cammino della Chiesa, proponendo di conoscere e di assumere le intuizioni dell’enciclica Laudato si di Papa Francesco.
San Francesco è la figura di santità che accompagna i ragazzi in questo percorso che lo porta a scegliere di vivere la propria fede in coerenza con il Vangelo, prendendosi cura della “casa comune”.

Ci piace immaginare i volti dei bambini e dei ragazzi che vanno in parrocchia con il sorriso sulle labbra e non con il broncio, che fanno esperienza di una Chiesa che sa scovare la gioia del “nonostante” e sente la missione di portare questa gioia a tutti coloro che incontra. Sogniamo che imparino ad accogliere i limiti e la povertà di chi ci è accanto, compresi loro stessi, con il sorriso pronto ad aprirsi; una gioia che continua per sempre, perché la sua sorgente è proprio nello stare con gli altri.
“Come artisti della gioia, protagonisti! Accendi tuo sorriso, c’è bisogno anche di te”!
Buon cammino!

Mauro, Susanna, don Silvio
e l’équipe diocesana ACR

 Proposta in PDF

Propsota Adesioni 2015-2016
Propsota Adesioni 2015-2016
propsota adesioni 2015-2016.pdf
442.6 KiB
300 Downloads
Dettagli



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Url: http://www.acmolfetta.it/web/2016/10/12/circondati-di-gioia/